Come Comprare all’Estero su eBay

Come tutti sanno, eBay è il sito più famoso per l’e-commerce, ovvero il commercio via web. Grazie ad ebay è possibile acquistare oggetti da ogni parte del mondo, in maniera più o meno sicura. Di certo Ebay si occupa anche di rendere le transazioni quanto più sicure possibili, ma spesso i venditori operano trucchetti che possono ingannare gli acquirenti, che spesso non possono nemmeno tutelarsi dopo l’incauto acquisto.

Ebay è diventato il sito più famoso per vendere ed acquistare qualsiasi tipo di oggetto, non solo nel proprio paese di residenza, ma anche in paesi esteri. Proprio quest’ultimi spesso risultano apparentemente quelli in cui trovare le offerte più allettanti, ma va detto subito che bisogna valutare bene l’inserzione. Comprare all’estero innanzitutto comporta metodi di pagamento diversi da quelli che utilizzeremmo se acquistassimo nel nostro paese. I metodi più utilizzati sono Paypal e Bonifico bancario.

Paypal è un metodo di pagamento online, basato su un conto corrente in rete che può essere associato ad un conto corrente effettivo oppure ad una carta di credito o una carta prepagata. Paypal è un metodo sicuro, gratuito, almeno per l’acquirente, infatti le tasse saranno pagate dal venditore che riceve il pagamento ed inoltre è anche accettato, anzi, consigliato da ebay. Infatti non solo ebay tutela gli acquirenti con la possibilità di aprire una controversia, ma questa viene più facilmente risolta se il pagamento è stato effettuato tramite Paypal. Non bisogna dimenticare l’altro essenziale vantaggio: il tempo. Infatti Paypal è un metodo di pagamento istantaneo e non c’è bisogno di fornire dati personali se non l’indirizzo mail associato al proprio conto Paypal.

Il bonifico bancario è un metodo altrettanto sicuro, ma meno economico e molto più lento. Quindi se volete acquistare dall’estero vi conviene aprire un conto Paypal che è tra l’altro gratuito. Alcuni venditori vi potrebbero proporre, al di fuori di Ebay, pagamenti diversi da questi da me descritti come Western Union o Money Gram. Questi metodi di pagamento non vi garantiscono nessuna tutela e in caso di oggetto diverso dalla descrizione o di mancata ricezione dell’oggetto, non potrete aprire alcuna controversia per ottenere un rimborso. Resta comunque da dire che per trasferire soldi all’estero ai propri familiari Western Union e Money Gram risultano molto convenienti.

Altro parametro importante da valutare negli acquisti all’estero è senza dubbio la dogana. Infatti molto spesso per pacchi di dimensioni notevoli è richiesto il pagamento dei dazi doganali. Il carattere è l’ammontare di questa tassa non è ben definito e può capitare spesso di non essere soggetti ad alcun aggravio di tipo doganale. Fate bene attenzione anche ad un altro parametro importante ovvero la certificazione europea, in particolare se acquistate dall’estero, per esempio dalla Cina. In quel caso non solo rischiate di non ricevere l’oggetto, ma magari di essere denunciati, quindi accertatevi sempre che l’oggetto che state acquistando è omologato, ovvero certificato.