Proposta Acquisto di un Immobile – Definizione e Significato

Comprare casa al giorno d’ oggi è diventata una vera e propria impresa: lunga ricerca, burocrazia infinita e soldi a palate da sborsare in tutte ( e dico tutte! ) le fasi, dalla scelta alla fase finale. Ogni minimo elemento deve essere annotato su carta e posto in analisi dai vari professionisti a quali ci rivolgiamo, consulente immobiliare, notaio, banche, ecc., ed in questa situazione è facile arrendersi o comunque non capirci più nulla!

In ogni caso, tutti abbiamo bisogno di un tetto sotto al quale abitare e, nonostante il periodo di crisi degli ultimi anni e i prezzi degli immobili schizzati alle stelle, il 75 % degli Italiani compra casa attraverso, ovviamente, un mutuo. Le banche sono di sicuro le più soddisfatte poichè riescono ad ottenere, anche in periodi drastici come questi, un ritorno di interesse pari, a volte, anche al 50 %!
Scegliere una casa è quindi un impegno non da poco e, trovare quella giusta, è uno stress davvero pesante: sarà grande abbastanza? Ma a me piacerebbe avere un giardino! Si possono tenere gli animali in questo condominio? Quando però si decide per quella giusta, anche un piccolo bilocale per noi adotta le sembianze di un castello…

Prima cosa da fare per bloccare subito la casa ” dei nostri sogni “, è quella di formulare formale proposta di acquisto compilando l’ apposito modulo: se siete in autonomia, allora potete utilizzare questo fac simile di proposta di acquisto immobile, ma se siete sotto la guida di un agente immobiliare, sarà lui stesso a compilare il modulo in vostra presenza. Naturalmente il modulo va compilato seguendo i giusti parametri e indicando tutte le informazioni utili e precise, pena l’ invalidità.

La proposta di acquisto deve essere indirizzata al venditore e deve essere accompagnata da un piccolo acconto, pattuito in precedenza e già versato. Se il venditore accetta la proposta deve redarre in forma scritta l’ accettazione e a quel punto si darà il via alla compravendita vera e propria; nel caso di non accettazione, l’ agente immobiliare ci restituirà quanto versato a titolo di acconto. Ovviamente, se il venditore accetta, può fin da subito riscuotere l’ acconto che diventa la caparra confirmatoria del contratto di compravendita.
Come già accennato in precedenza, la proposta di acquisto deve includere determinate informazioni che sono:
-se vi siete avvalsi un un agente immobiliare, controllate che sul modulo della vostra proposta di acquisto vi sia il numero di identificazione dell’agente e gli estremi per risalire alla sua iscrizione all’ albo specifico.
-proposta e assegno devono essere intestati al venditore e non all’ agente
-indicate una data almeno 30 gg successivi a quella reale se dovete chiedere un mutuo
-se chiedete un mutuo, fate inserire la clausola proposta valida salvo accettazione mutuo.

Molto interessante.